Checkpoint Africa è un progetto solidale dell’OSC finalizzato alla partecipazione al 4L Trophy (Wiki: https://it.wikipedia.org/wiki/4L_Trophy), rally umanitario da Parigi a Marrakesh, fondato nel 1997, a cui prendono parte studenti universitari provenienti da tutta Europa per portare generi alimentari, materiali scolastici e medicinali ai bambini del Nord Africa. L’Opera SpathaCrux Onlus ha deciso di fare proprio questo progetto umanitario, consideratolo meritorio e trovatolo compatibile con le proprie finalità statutarie, dopo aver incorporato un’associazione fiorentina che era finalizzata unicamente alla sua realizzazione e alla partecipazione al 4L Trophy, il cui già Presidente, Pietro Facchini, siede ora nel Consiglio Direttivo dell’OSC. Durante i mesi di intenso lavoro seguiti all’incorporazione e grazie al contributo di tanti amici, l’Opera è riuscita ad acquistare e rendere operativa l’auto utilizzabile per il progetto – un esemplare di Renault, così come richiesto dal regolamento del Trofeo – a cui è stato dato il nome di OSCAR (OSC + CAR), la macchina dell’OSC, con la quale la nostra associazione si propone, in aggiunta alla partecipazione al Trofeo, di sensibilizzare “fisicamente” il territorio e la comunità dove i nostri ragazzi operano ai temi del volontariato, della vocazione europea e della situazione dell’Africa.
Checkpoint Africa è un progetto concreto ma anche una nuova sfumatura dello spirito dell’OSC Onlus che vuole farsi più vicina ai giovani, agli studenti per suscitare uno sguardo a 360° sulle necessità dell’Europa e le realtà dell’Africa e del Mediterraneo.